Passa ai contenuti principali

Recensione "La scelta"

TITOLO: La scelta
AUTRICE: Morgane Mentil
GENERE: Fantasy


Sarah Terenzi vive a Milano e lavora come giornalista è soddisfatta della sua vita e tutto sembra andare per il verso giusto, fino a quando, un giorno tutto cambia.
Al ritorno dal lavoro, in una giornata qualunque, la città è preda di misteriose esplosioni, Sarah si troverà coinvolta ma riuscirà a uscirne illesa, ma le esplosioni sembrano ripetersi nel corso dei giorni e in diversi punti dell pianeta ma nessuno riesce a venirne a capo.
Sarah insieme ai suoi amici Mike e Andrea cercherà di scoprire la verità, trovandosi in situazioni pericolose e inaspettate, ma per Sarah le ricerche la porteranno a qualcosa di ancora più travolgente.
Cosa mai sarà a mettere in pericolo l'ntero mondo?
Ho amato questo libro dalla prima all'ultima pagina!
Come vi avevo già anticipato ho individuato subito il personaggio che avrei amato di più e fino alla fine, il suo nome è Ruvo e non voglio svelarvi molto su di lui, non è il protagonista ma ricopre un ruolo davvero importante, ha un carattere irruento, e non è facile da capire, e controllare. Ammetto che dalla descrizione a impatto ho pensato a un personaggio di "kiss me licia" ovvero Mirko, chi lo ha visto sa benissimo a cosa posso riferirmi, nell'insieme Ruvo è il personaggio che mu ha lasciato più emozioni tra tutti i personaggi.
Sarah la nostra protagonista è una donna che sa ciò che vuole ed è determinata ad ottenerlo tramite tutti mi pezzi di cui dispone, testarda e impavida affronta ogni situazione per il bene suo e di chi vuole bene
Infine Mita personaggio di cui ancora non vi ho detto nulla saprà regalarvi grandi sorprese, che faranno di lui il personaggio cruciale della storia.
Ma non è soltanto una storia di sopravvivenza dell'umanità ma anche d'amore, quello che può andare oltre tutto e tutti.
È una fantasy che si mescola alla perfezione con la società di oggi, senza stravolgerla troppo dalla realtà.
La descrizione degli ambienti e dei personaggi è dettagliata, ed è facile visualizzare nella nostra mente ogni dettaglio.
La narrazione è in terza persona, e molto scorrevole
Per quanto riguarda il finale, ci tiene con il fiato sospeso fino alla fine, per poi sorprenderci.
L'autrice a mio parere ha scritto un capolavoro, è un libro che si legge da solo! consiglialtissimo!

Valutazione su 5 stelle:
⭐⭐⭐⭐⭐

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione "Oltre fino all'ultimo respiro"

TITOLO: Oltre fino all'ultimo respiro
AUTRICE: Giorgia Cozaa
GENERE: Fantasy, romance
CASE EDITRICE: La Corte Editore







Può il potere della penna cambiare le cose? La risposta è sì..
Sono passati quattro anni da quando il limbo è un posto finalmente sicuro, liberato finalmente dalla malvagità della casta.
Vaol è adesso a capo del governo insieme a Simone, Rosada e Favaro, un governo che lotta per l'uguaglianza e il benessere del popolo, ma il cuore di Vaol è ancora in piena tempesta. Il dolore per la perdita del padre, il senso di colpa per aver lasciato morire l'amore della sua vita..
Adesso che il limbo vive in pace nulla può andare storto, e invece no.. qualcuno tesse le fila di una congettura per abbattere il nuovo governo, chi sarà stavolta a minacciare la loro serenità?
La storia si svolge in scenari nuovi e altri che conosciamo benissimo. La serra e il palazzo, la casa della signora Lisa e Ottavio sono gli scenari principali che fanno da sfondo, nostalgici, felici ma anch…

Recensione "SantaMarta - Gli eredi della terra di altrove"

TITOLO: SantaMarta - Gli eredi di Altrove
AUTRICE: Giorgia Cozza
GENERE: urban fantasy
CASA EDITRICE: Il ciliegio




Il maligno, un druido rinnegato sta pianificando qualcosa di malvagio, ma per farlo ha bisogno dell'antico potere racchiuso in tre bambini. Ognuno di loro appartiene ad una razza, "elfi"; "uomini"; "nani" è così che quando LesiLuna di razza umana, viene rapita i tre cugini: Fra, Teo e Angi chiedono aiuto al cugino Thias per dare il via ad una missione per salvarla dagli artigli malvagi nelle Terre Morte.
Ma ad essere in pericolo non è soltanto LesiLuna..
Gli ambienti di questo libro si possono descrivere con una parola: "incantevoli". Ogni piccolo dettaglio risplende di magico. Ma oltre a questo gli scenari hanno il potere di infondere ansia, calma e stupore. Ogni foglia non è una semplice foglie e ogni cespuglio o albero può nascondere un enorme segreto.
I personaggi sono davvero tantissimi e anche se all'inizio ho stentato un …

Recensione "Non ti perdere"

TITOLO: Non ti perdere
AUTRICE: Giada Fariseo
GENERE: Romanzo






Tea è una ragazza di ventiquattro anni innamorata della danza. Insegna in una palestra in cui conosce Tia, personal trainer dall'aspetto bello e dannato che da subito l'affascina. Iniziano una così una relazione tutt'altro che facile. Ma Tea ha anche un obbiettivo, laurearsi e proprio grazie ad un fortunato e casuale incontro sceglie il suo argomento di tesi, ovvero la deportazione dei giapponesi con origini americani. Decide così di visitare Manzanar uno dei centri di deportazione più grande e conosciuto. La guida che l'accompagnerà in questo viaggio sarà piena di sorprese e come se non bastasse ci sarà un mistero che Tea vorrà risolvere a tutti i costi. Ma tutto questo a cosa porterà?
Gli ambienti sono descritti in ogni minimo dettaglio. E lo scenario di Manzanar è così suggestivo da dare un senso di inquietudine, ma al tempo stesso desta curiosità.
I personaggi sono anch'essi descritti minuziosamente ed…