lunedì 13 agosto 2018

Recensione "La scelta"

TITOLO: La scelta
AUTRICE: Morgane Mentil
GENERE: Fantasy


Sarah Terenzi vive a Milano e lavora come giornalista è soddisfatta della sua vita e tutto sembra andare per il verso giusto, fino a quando, un giorno tutto cambia.
Al ritorno dal lavoro, in una giornata qualunque, la città è preda di misteriose esplosioni, Sarah si troverà coinvolta ma riuscirà a uscirne illesa, ma le esplosioni sembrano ripetersi nel corso dei giorni e in diversi punti dell pianeta ma nessuno riesce a venirne a capo.
Sarah insieme ai suoi amici Mike e Andrea cercherà di scoprire la verità, trovandosi in situazioni pericolose e inaspettate, ma per Sarah le ricerche la porteranno a qualcosa di ancora più travolgente.
Cosa mai sarà a mettere in pericolo l'ntero mondo?
Ho amato questo libro dalla prima all'ultima pagina!
Come vi avevo già anticipato ho individuato subito il personaggio che avrei amato di più e fino alla fine, il suo nome è Ruvo e non voglio svelarvi molto su di lui, non è il protagonista ma ricopre un ruolo davvero importante, ha un carattere irruento, e non è facile da capire, e controllare. Ammetto che dalla descrizione a impatto ho pensato a un personaggio di "kiss me licia" ovvero Mirko, chi lo ha visto sa benissimo a cosa posso riferirmi, nell'insieme Ruvo è il personaggio che mu ha lasciato più emozioni tra tutti i personaggi.
Sarah la nostra protagonista è una donna che sa ciò che vuole ed è determinata ad ottenerlo tramite tutti mi pezzi di cui dispone, testarda e impavida affronta ogni situazione per il bene suo e di chi vuole bene
Infine Mita personaggio di cui ancora non vi ho detto nulla saprà regalarvi grandi sorprese, che faranno di lui il personaggio cruciale della storia.
Ma non è soltanto una storia di sopravvivenza dell'umanità ma anche d'amore, quello che può andare oltre tutto e tutti.
È una fantasy che si mescola alla perfezione con la società di oggi, senza stravolgerla troppo dalla realtà.
La descrizione degli ambienti e dei personaggi è dettagliata, ed è facile visualizzare nella nostra mente ogni dettaglio.
La narrazione è in terza persona, e molto scorrevole
Per quanto riguarda il finale, ci tiene con il fiato sospeso fino alla fine, per poi sorprenderci.
L'autrice a mio parere ha scritto un capolavoro, è un libro che si legge da solo! consiglialtissimo!

Valutazione su 5 stelle:
⭐⭐⭐⭐⭐

Nessun commento:

Posta un commento

Recensione "Il bacio dipinto"

TITOLO: Il bacio dipinto AUTRICE:Cristhina Courtney GENERE: romanzo giallo Kayla ha 25 anni ha un buon lavoro e un fidanzat...